Imu si pagherà in tre rate per la prima casa...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Imu si pagherà in tre rate per la prima casa...

Messaggio Da THE_HUNTER il Gio 19 Apr 2012, 10:03

Rateizzazione sulla prima casa: al via 16 giugno. Agevolazioni, una a famiglia. Testo a esame Cdm

"Per l'anno 2012 l'imposta dovuta per l'abitazione principale e per le relative pertinenze è versata in tre rate" 16 giugno, 16 settembre, 16 dicembre. Lo prevede un emendamento del relatore al dl fiscale.

Nella prima e la seconda rata si pagherà, per ciascuna della tranche, un terzo dell'imposta calcolata applicando l'aliquota di base e la detrazione previste. Queste rate si pagano il 16 giugno e il 16 settembre mentre la terza rata, fissata al 16 dicembre, è a saldo dell'imposta complessivamente dovuta per l'intero anno con conguaglio sulle precedenti rate.

AGEVOLAZIONI IMU PRIMA CASA, UNA A FAMIGLIA - Le agevolazioni Imu sulla prima casa si applicheranno solo sull'abitazione dove il contribuente "e il suo nucleo familiare dimorano abitualmente e risiedono anagraficamente" e "si applicano per un solo immobile". Lo prevede un emendamento del relatore al dl fiscale presentato alla Commissione Finanze della Camera

Ecco le novita' principali contenute nella bozza della delega, all'esame del Cdm, che l'ANSA puo' visionare:

FONDO PER SGRAVI FISCALI - "Il gettito conseguente alla riduzione dell'evasione, confluisce in un apposito fondo strutturale, destinato a finanziare sgravi fiscali fiscali". Lo prevede l'articolo 5 della bozza della delega fiscale, oggi all'esame del cdm, che l'ANSA può visionare

VERSO STABILIZZAZIONE 5 PER MILLE - Si va verso una "stabilizzazione del 5 per mille". E' quanto scritto nella bozza della delega fiscale, che andrà oggi in cdm e che l'ANSA può visionare. L'indicazione non è in uno dei 18 articoli, in cui attualmente si articola la riforma, ma in un "memo" in calce alla bozza.

ATTUAZIONE IN NOVE MESI - "Il Governo è delegato ad adottare, entro nove mesi dalla data di entrata in vigore della presente legge, uno o più decreti legislativi, recanti la revisione del sistema fiscale, secondo i principi e i criteri direttivi indicati nella presente legge". Lo prevede il primo articolo della bozza della delega fiscale che oggi sarà esaminata dal cdme che l'ANSA può visionare

RIFORMA CATASTO, ARRIVANO MQ E VALORI MERCATO - Arriva la riforma del catasto che utilizzerà "il metro quadrato come unità di consistenza". Lo prevede l'art.2 della bozza della delega fiscale. Sono previste "procedure di collaborazione con i Comuni nel cui territorio sono collocati gli immobili". Saranno anche utilizzate "funzioni statistiche atte ad esprimere la relazione tra il valore di mercato, la localizzazione e le caratteristiche edilizie dei beni per ciascuna destinazione catastale e per ciascun ambito territoriale".

REVISIONE PERIODICA SU RENDITE CASA -La riforma del catasto prevede "meccanismi di adeguamento periodico dei valori e delle rendite delle unità immobiliari urbane, in relazione alla modificazione dei parametri utilizzati per la definizione del valore patrimoniale e della rendita". E' quanto si legge nell'articolo 2 della bozza della delega fiscale che l'Ansa può visionare

COMMISSIONE ALL'ISTAT SU LOTTA EVASIONE - Nell'ambito della lotta all'evasione verrà istituita "presso l'Istat una commissione indipendente, senza oneri aggiuntivi a carico della finanza pubblica, composta da esperti indicati dall'Istat, dal ministero dell'Economia e delle finanze e da altri ministeri interessati". E' quanto si legge nell' art.3 della bozza della delega fiscale. "Il Governo redige annualmente, all'interno della procedura di bilancio, un rapporto sulla strategia seguita e sui risultati conseguiti sul fronte delle misure di contrasto all'evasione".

SCONTI NEL MIRINO, MA FAMIGLIA E' PRIORITA' - Il Governo è delegato a "ridurre, eliminare o riformare le spese fiscali che appaiono, in tutto o in parte, ingiustificate o superate alla luce delle mutate esigenze sociali o economiche o che costituiscono una duplicazione, ferma restando la priorità di tutela della famiglia, della salute, delle persone economicamente o socialmente svantaggiate, del patrimonio artistico e culturale, della ricerca e dell'ambiente". Lo prevede la bozza della delega fiscale, che oggi arriverà in cdm

CALO TASSE SU REDDITI BASSI NODO DA SCIOGLIERE - Tra le destinazioni del fondo da costituire con le maggiori entrate del recupero dell'evasione, una nota contenuta nella bozza della delega indica anche "misure di sostegno per i redditi più bassi". Ma - secondo quanto risulta nel testo provvisorio - si parla di "modifica allo stato non confermata". Il nodo è sul tavolo del Cdm

REVISIONE ADEMPIMENTI PER SEMPLIFICARE - Il Governo provvederà alla "revisione sistematica dei regimi fiscali e loro riordino, al fine di eliminare complessità superflue" e alla "revisione degli adempimenti con particolare riferimento a quelli superflui o che diano luogo, in tutto o in parte, a duplicazioni, o risultino di scarsa utilità per l'Amministrazione finanziaria ai fini dell'attività di controllo e di accertamento o comunque non conformi al principio di proporzionalità". Sono alcune delle norme di semplificazione contenute nella bozza di delega fiscale.


Ansa


:.-^-.:SeCuRyTy:.-^-.:

avatar
THE_HUNTER
»Global Moderatore«
»Global Moderatore«

Popolarita' nel Forum : Grande Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 1226
Età : 46
Località : Around the world
Reputazione : 62
Data d'iscrizione : 09.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Re: Imu si pagherà in tre rate per la prima casa...

Messaggio Da THE_HUNTER il Gio 19 Apr 2012, 10:04

Aggiornamento del 18/04/2012:

Tra le novità più importanti del testo la possibilità di pagare l’Imu in due o tre rate, possibili sconti per gli anziani negli ospizi e la tassa di 1,5 euro per lo sbarco nelle isole minori, come Ponza e Ischia. Oltre all’addio al beauty contest, con l’arrivo dell'asta delle frequenze tv.

IMU - I contribuenti potranno scegliere se pagare l'Imu, l’imposta municipale sugli immobili che sostituisce l’Ici, in due o tre rate. La novità è contenuta un sub emendamento al decreto legge di semplificazione fiscale, approvato dalla commissione finanze della Camera e presentata da Gian Luca Galletti (Udc). I proprietari di casa potranno così scegliere se versare l’Imu in tre rate (a giugno, settembre e dicembre) o in due rate (giugno e dicembre). Per i separati l'imposta è a carico del coniuge che vive in casa, anche se non e' il proprietario dell'abitazione

I Comuni poi potranno scegliere di applicare uno sconto Imu per gli anziani che trasferiscono la propria residenza in istituti di ricovero, sanitari.

ASTA FREQUENZE: Stop definitivo al beauty contest. Le frequenze tv, liberate con il passaggio dall'analogico al digitale, saranno assegnate mediante gara indetta, entro 120 giorni dall'entrata in vigore del decreto di semplificazione fiscale. Il gettito atteso e' ''molto rilevante'', anche se non quantificabile. Si stima che ulteriori incassi potranno arrivare dalle successive gare delle frequenze destinate alla telecomunicazione, e dal riordino dei contributi per l'utilizzo delle frequenze televisive.

TASSA SBARCO - Arriva la tassa di 1,5 euro per sbarcare nelle isole minori, come Ischia, Ponza, Procida e Lipari. La modifica consente ai comuni delle isole minori di istituire un'imposta di sbarco "alternativa all'imposta di soggiorno, per finanziare interventi in materia di turismo, beni culturali e ambientali e servizi pubblici".

TASSA AEREO-TAXI: Arriva la tassa sul lusso per gli 'aereo-taxi'. A pagarla saranno i passeggeri, al momento dell'imbarco, che dovranno versare 100 euro in caso di tragitto non superiore ai 1.500 km e 200 euro se la tratta è più lunga. Arrivano inoltre gli 'sconti' della tassa sul lusso, applicata su aerei ed elicotteri privati. Le tariffe scendono in particolare per gli aeroplani piu' piccoli; mentre per gli elicotteri il tributo sarà maggiorato solo del 50%.

BOLLO SCUDO FISCALE: Il pagamento del bollo sullo scudo fiscale slitta dal 16 maggio al 16 luglio, con uno 'sconto' per chi rinuncia al regime di riservatezza. I contribuenti che rinunciano al regime di riservatezza in corso d'anno, si spiega nella relazione tecnica, potranno ottenere il pagamento dell'imposta di bollo pro-rata.

GIRO VITE PRIMA CASA: Criteri più stringenti per definire i criteri di abitazione principale, che da diritto alle detrazioni: dovrà essere una per nucleo familiare. Per la prima casa si ha diritto alla detrazione di 200 euro per il titolare e 50 euro per ogni figlio convivente fino a 26 anni.

TAGLI MINISTERI: Tagli ai ministeri per 280 milioni, per finanziare le agevolazioni. E' inoltre prevista la riduzione di spesa di Inps e Inail per 60 milioni. Altri 11 milioni saranno recuperati dai Monopoli di Stato.

PATTO ORIZZONTALE NAZIONALE ENTI LOCALI: Arriva il patto orizzontale nazionale per gli enti locali, per consentire una redistribuzione degli obiettivi del patto di stabilità interno tra i comuni. Per gli enti locali che cedono lo spazio finanziario, e nei quali l'incidenza delle spese di personale e' inferiore al 50% delle spese correnti, e' consentito di elevare il numero delle assunzioni dall'attuale 20% al 40%. Si stabilisce, inoltre, la possibilità di effettuare maggiori assunzioni nei settori dell'istruzione, dei servizi sociali e della polizia locale. Si consente un aumento dell'attribuzione di incarichi dirigenziali.

EDILIZIA SANITARIA: Arriva quasi un miliardo per l'edilizia sanitaria (977,6 mln) , grazie allo sblocco dei fondi. Altri 148 milioni andranno a finanziare una parte dei costi a carico delle regioni per i servizi tpl ferroviari, Iva inclusa. Altri 425 milioni, gà destinati al trasporto pubblico locale regionale ferroviario per il 2011, saranno versate a Trenitalia.

STOP CASH: Slitta ancora lo stop al pagamento di stipendi e pensioni cash, oltre 1.000 euro, da parte della pubblica amministrazione. Già nel passaggio alla camera il termine era stato spostato dal primo maggio ai primo giugno. Con la proposta di modifica approvata da Montecitorio il termine a partire dal quale i pagamenti oltre 1.000 euro potranno essere effettuati solo attraverso conto corrente viene ulteriormente posticipato al primo luglio.

TURISTI EXTRA UE - Un tetto di 15.000 euro al pagamento cash da parte dei turisti extra-Ue. ''Per l'acquisto di beni, e di prestazioni di servizi legate al turismo'' da parte di cittadini extra-Ue ovvero dello spazio economico europeo, che abbiano residenza fuori dal territorio dello Stato ''il limite per il trasferimento di denaro contante'' sarà di 15.000 euro.

adnkronos


:.-^-.:SeCuRyTy:.-^-.:

avatar
THE_HUNTER
»Global Moderatore«
»Global Moderatore«

Popolarita' nel Forum : Grande Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 1226
Età : 46
Località : Around the world
Reputazione : 62
Data d'iscrizione : 09.11.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum