Detrazioni 730 2014, tutte le spese scaricabili nella dichiarazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Detrazioni 730 2014, tutte le spese scaricabili nella dichiarazione Empty Detrazioni 730 2014, tutte le spese scaricabili nella dichiarazione

Messaggio Da THE_HUNTER il Sab 26 Apr 2014, 18:23

Spese sanitarie, funebri, sportive, veterinarie, ecc Ecco l'elenco completo delle spese che danno diritto alla detrazioni Irpef al 19%
Detrazioni 730 2014, tutte le spese scaricabili nella dichiarazione Detrazione-figli-730_890x600
Detrazione spese sanitarie, spese sportive, istruzione, asilo nido, funebri, ecc Ecco quali sono tutte le detrazioni fiscali al 19% scaricabili nel modello 730 2014.

 

Detrazioni 730 2014: quadro E

 Nel quadro E “Oneri e spese” del modello 730 2014 vanno indicate le spese sostenute nell’anno 2013 che danno diritto a una detrazione d’imposta o a una deduzione dal reddito. Detrazioni 730 significa che alcune spese, come ad esempio quelle sostenute per motivi di salute, per l’istruzione o per gli interessi sul mutuo dell’abitazione, possono essere utilizzate per diminuire l’imposta da pagare. La misura di queste agevolazioni varia a seconda del tipo di spesa (19 per cento per le spese sanitarie, 50 per cento per le spese di ristrutturazione edilizia, ecc.). In caso di incapienza, cioè quando l’imposta dovuta è inferiore alle detrazioni alle quali si ha diritto, la parte di detrazione che supera l’imposta non può essere rimborsata. Ecco l’elenco completo delle detrazioni 730.

 

Detrazioni 730 2014: elenco completo


  • Detrazione spese sanitarie:  vi rientrano le  spese mediche, chirurgiche, di assistenza specifica, prestazioni specialistiche e medicinali che vanno indicate nel Rigo E1 colonna 2 e hanno una franchigia di 129,11 euro; spese sanitarie relative a patologie esenti dalla spesa sanitaria pubblica: da indicare nel rigo E1 colonna 1, spese per mezzi necessari all’accompagnamento, deambulazione, locomozione, sollevamento e sussidi tecnici e informatici dei portatori di handicap da indicare nel rigo E3.
  • Detrazione spese sanitarie disabili: vi rientrano le spese per l’acquisto di motoveicoli, autoveicoli adattati per le limitazioni dei portatori di handicap da indicare nel rigo E4 e come limite previsto vi è quello del veicolo che deve avere valore al massimo pari a 18.075,99, una volta ogni 4 anni; spese per l’acquisto del cane guida per non vedenti, da indicare nel rigo E5 e come limite un solo cane, una volta ogni 4 anni.
  • Detrazione assicurazione: vi rientrano le spese per l’assicurazione sulla vita e contro gli infortuni stipulate fino al 31/12/2000, ai righi da E8 a E12, codice 12 e con limite massimo di 630,00 euro (contratto non inferiore a 5 anni, senza possibilità di concessione prestiti); premi per assicurazione sul rischio morte e invalidità superiore o uguale al 5% per le assicurazioni stipulate dal 1/1/2001, da indicare nei righi da E8 a E12, codice 12 e con limite massimo di 630,00 euro
  • Detrazione spese istruzione: vi rientrano le spese di istruzione secondaria, universitaria e di specializzazione da indicare dai righi da E8 a E12, con il codice 13.
  •  Detrazione spese sportive: vi rientrano tutte le spese sostenute per le attività sportive praticate dai ragazzi, da indicare dai righi da E8 a E12, codice 16 (un rigo per ciascun ragazzo). Il limite di spesa massima in tal caso è pari a  210,00 euro per ciascun ragazzo
  • Detrazione canone locazione studenti fuori sede: vi rientrano le spese per i canoni di locazione e contratti di ospitalità per studenti universitari fuori sede, da indicare dai righi E8 a E12, con il codice 18 e limite massimo di spesa pari a 2.633,00 euro
  • Detrazione spese per addetti all’assistenza personale: vi rientrano tutte le spese sostenute nei casi di non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana per membri della propria famiglia, da indicare dai righi da E8 a E12, con il codice 15. Limiti: 2.100 euro a contribuente solo se il reddito di riferimento per agevolazioni fiscali non supera 40.000 euro 
  • Detrazione interessi passivi mutui: possono essere portati in detrazione nel 730:

- interessi passivi e oneri accessori per mutui ipotecari per l’acquisto dell’abitazione principale, da indicare nel rigo E7 e con importo massimo di 4.000 euro 

- interessi passivi e oneri accessori per mutui ipotecari per l’acquisto di abitazioni diverse dall’abitazione principale (ante 1993), da indicare nei righi da E8 a E12, con il codice 8 e importo massimo di 2.065,83 euro

-interessi passivi e oneri accessori per mutui contratti nel 1997 per manutenzione, restauro e ristrutturazione degli edifici, da indicare nei righi da E8 a E12, con il codice 9 e limite massimo di importo di 2.582,28 euro

-interessi passivi e oneri accessori per mutui ipotecari contratti dal 1998 per la costruzione e la ristrutturazione dell’abitazione principale, da indicare nei righi da E8 a E12, con il codice 10 e importo massimo di 2.582,28 euro

-interessi passivi e oneri accessori per prestiti e mutui agrari, da indicare nei righi da E8 a E12, codice 11 e con importo massimo pari al reddito dei terreni dichiarati


  • Detrazione spese funebri: da indicare nei righi da E8 a E12, con il codice 14. IN tal caso il limite massimo di spesa ammessa alla detrazione è di 1.549,37 euro per decesso (di familiare)
  • Detrazione mediazione immobiliare: vi rientrano le spese per intermediazione immobiliare per l’acquisto dell’abitazione principale, da indicare dai righi da E8 a E12, con il codice 17 e limite massimo di spesa di 1.000 euro.
  • Detrazione spese veterinarie: possono essere portate in detrazione anche le spese veterinarie per la cura di animali detenuti a scopo di compagnia o per pratica sportiva, da indicare nei righi da E8 a E12, con il codice 29. Limiti: franchigia di 129,11 euro e limite massimo di 387,34 euro
  • Detrazione spese per servizi di interpretariato per i soggetti riconosciuti sordi: anche queste spese vanno indicate dai righi da E8 a E12, con il  codice 30e non vi è alcun limite.
  • Detrazione asilo nido: vanno indicate le spese sostenute dai genitori per la frequenza di asili nido, nei righi da E8 a E12 con codice 33 e limite massimo di spesa di 632,00 euro a figlio.


FONTE INVESTIREOGGI


:.-^-.:SeCuRyTy:.-^-.:

THE_HUNTER
THE_HUNTER
»Global Moderatore«
»Global Moderatore«

Popolarita' nel Forum : Grande Rispetto
Maschio
Numero di messaggi : 1240
Età : 48
Località : Around the world
Reputazione : 62
Data d'iscrizione : 09.11.08

Torna in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Torna in alto


Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum