MONS. CAMPIONE sarà sostituito da don Pino La Placa

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

MONS. CAMPIONE sarà sostituito da don Pino La Placa

Messaggio Da aladino il Ven 10 Apr 2009, 18:01

MONS. CAMPIONE sarà sostituito da don Pino La Placa
Il vicario della Diocesi lascia dopo 35 anni Don Giuseppe La Placa è il nuovo vicario
generale della diocesi di Caltanissetta. Prende il posto di mons. Liborio Campione, che lascia l’incarico dopo 35 anni. L’annuncio è stato dato ieri mattina in cattedrale dal vescovo Mario Russotto al termine della “messa crismale” animata dal coro del maestro Angelo Pio Leonardi.
«Esprimo gratitudine a mons. Campione - ha detto il vescovo - che ha accompagnato i miei primi anni di servizio episcopale in questa diocesi. È stato un confidente sapiente e un vero sostegno nei momenti difficili. Padre, amico e fratello. Oltre ai vari servizi che svolge nel mondo delle associazioni ecclesiali,

mons. Campione continuerà a essere il vicario episcopale per la vita consacrata. A don Pino - ha aggiunto mons. Russotto - dico grazie per quello che ha già dimostrato di essere, come uomo e come sacerdote. Collaboratore prezioso, capace di valide iniziative, dotato di creatività e sempre in comunione col vescovo. Attento a ogni sacerdote, amabile con tutti nel suo tratto umano. Sono sicuro che col suo aiuto la nostra Chiesa nissena saprà volare in alto di più e meglio».
Don La Placa, 47 anni, originario di Resuttano, è stato prima parroco di Santo Spirito e poi, nel 2006, nominato provicario generale.

«Sono grato a mons. Russotto - ha detto - per la fiducia accordata al di là dei miei meriti e delle mie capacità. Sento di dovere dire grazie anche a
mons. Campione, per il servizio reso alla nostra Chiesa nissena e per gli insegnamenti che mi ha dato negli ultimi tre anni di collaborazione.
Con umiltà e responsabilità sono pronto a offrire un servizio pieno e totale a tutto il presbiterio.
Dopo la benedizione un lungo applauso ha accompagnato mons. Campione, nisseno, classe 1926, per anni direttore spirituale del seminario e poi rettore.

«Vivo questo momento - ha confidato in sagrestia - senza traumi. Più volte ho reso la mia disponibilità a lasciare l’incarico. L’avevo chiesto a mons. Garsia quando ero prossimo ai 75 anni. La stessa cosa ho fatto quando è arrivato mons. Russotto. Ora sto per compiere 84 anni. Occorre immettere energie fresche.
E sono contento per don Pino, che io stesso avevo proposto al vescovo tre anni fa».
Le qualità di un vicario generale? «Dev’essere il primo collaboratore e consigliere del vescovo. Può capitare che a volte vi siano diversità di vedute,
ed è giusto dire con franchezza il proprio pensiero. Ma alla fine deve eseguire con fedeltà le decisioni del vescovo». Al suo successore ha augurato di essere un «trait d’union tra il vescovo e le realtà ecclesiali. A tutti dico: vogliate bene questa nostra Chiesa che ha una storia di santità».

avatar
aladino
*>>Active Member<<*
 *>>Active Member

Popolarita' nel Forum : Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 97
Età : 55
Località : Resuttano
Reputazione : 33
Data d'iscrizione : 28.07.08

http://operailear.forumattivo.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum