MALTEMPO, PIOGGE AL SUD E NEVE AL CENTRO-NORD

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

MALTEMPO, PIOGGE AL SUD E NEVE AL CENTRO-NORD

Messaggio Da °°ganger°° il Sab 30 Gen 2010, 15:05

L'Italia sarà raggiunta da correnti di aria fredda di origine artica: già oggi un nucleo perturbato porterà condizioni di tempo instabile, con nevicate anche al nord e al centro a quote basse e venti forti di Maestrale. Lo ha reso noto il Dipartimento della Protezione Civile, che ha emesso un avviso di avverse condizioni meteorologiche e che seguirà l'evolversi della situazione in contatto con le Prefetture, le Regioni e le locali strutture di protezione civile. Già dalla serata di ieri previste nevicate localmente moderate a quote di pianura al nord, mentre sull'Appennino settentrionale comprese tra i 300 ed i 600 metri. Lo scenario si ripeterà nella giornata di oggi, quando la neve, dapprima a quote collinari, scenderà fino ai 300 metri sulle regioni centrali. Sulle regioni meridionali tirreniche, invece, si prevedono temporali e rovesci accompagnati da scariche elettriche. Sempre da oggi sono previsti, inoltre, venti molto forti dai quadranti occidentali dapprima sulla Sardegna, in estensione dalla seconda parte della giornata, alla Sicilia ed alle altre regioni meridionali tirreniche con possibili mareggiate lungo le coste.

TOSCANA, BERTOLASO: "ARRIVERANNO LE RISORSE" Per affrontare l'emergenza post alluvione del dicembre scorso in Toscana «di risorse ce ne sono già, e altre ne arriveranno». Lo ha detto il Capo della protezione civile Guido Bertolaso, a margine della cerimonia con cui gli è stato conferito il Gonfalone d'argento, la più alta onorificenza del Consiglio regionale della Toscana. «Quando c'è stato il terremoto dell'Aquila - ha aggiunto Bertolaso - i primi interventi urgenti sono stati gestiti con 50 milioni: mi pare che i primi 20 milioni, che sono necessari per le prime spese, se utilizzati bene, possono essere più che sufficienti, soprattutto perchè è una prima trance di una serie di ulteriori investimenti che ci saranno». «È stato fatto un lavoro molto importante - ha spiegato Bertolaso -, molto tempestivo, che ha evitato guai e danni ben maggiori rispetto a quello che ha provocato. Anche in questo caso dobbiamo ricordare che è stato un lavoro di squadra: i presidenti delle Province, i prefetti, i vigili del fuoco, la Regione e il nostro Dipartimento nazionale, oltre alle Autorità di bacini e ai sindaci, credo che abbiano evitato situazioni più critiche. Domani sarò a Pisa, incontrerò tutti - ha concluso -, compresi quegli imprenditori che avevano investito tutti i loro risparmi e la loro vita in quelle attività che in alcuni casi sono stati anche distrutti dall'alluvione».

VENETO SOTTO LA NEVE Veneto ancora sotto la neve stamane, dopo la precipitazione che la notte scorsa ha interessato tutta la pianura. Venezia, Padova, Vicenza e tutte le altre città si sono risvegliate imbiancate. Lo spessore del manto bianco non supera i 5 centimetri e strade ed autostrade, già ripulite dai mezzi spazzaneve, sono tutte regolarmente percorribili. La temperatura è intorno agli zero gradi. Funzionano regolarmente gli aeroporti della regione. All'internazionale «Marco Polo» di Tessera (Venezia) si registra qualche lieve ritardo nei decolli per via delle operazioni di sghiacciamento degli aeromobili. Ieri sera, con la nevicata già in corso, un volo da Monaco ha dovuto essere dirottato al 'Catullò di Verona, dove il traffico è regolare. Qualche problema di visibilità per nebbia stamane al 'Canovà di Treviso; un volo Ryanair è stato per questo fatto atterrare al 'Marco Polò.

ALLERTA IN TOSCANA È allerta meteo da oggi e fino alle 18 di domenica 31 gennaio in Toscana: 48 ore nel corso delle quali nevicherà abbondantemente non solo in montagna, ma anche a quote collinari. L'avviso di criticità moderata è stato emesso dalla Sala operativa della Protezione civile, e riguarda le province di Firenze, Arezzo, Prato e Pistoia. In particolare, le zone interessate dall'allerta sono: Sieve, Casentino, Tevere, Reno, Santerno. Su queste zone sono precipitazioni nevose abbondanti, con conseguenti problemi alla circolazione stradale, interruzioni della viabilità, possibili danneggiamenti delle strutture, possiibli black out elettrici e telefonici. La Sala operativa della Protezione civile seguirà costantemente l'evolversi della situazione.

ALLARME MALTEMPO IN LOMBARDIA È allarme maltempo da oggi pomeriggio fino a domenica in Lombardia con rischi di vento forte e neve. La Protezione civile della Regione Lombardia ha avvisato della possibilità dal pomeriggio di oggi fino a sabato di neve sopra i 500 metri e di nevischio al di sotto, mentre dalla tarda mattinata di domani è previsto un forte vento. L'invito della Protezione civile a forze dell'ordine, Anas e enti locali è a fare attenzione al traffico e fare in modo di preparare, dove necessario, i mezzi spargisale.

NEVE NELLE MARCHE La Protezione civile delle Marche ha emesso un avviso meteo - valido dalle 12 di domani fino alle 12 di domenica 31 gennaio - di nevicate fino a quote collinari di 300 metri. Le precipitazioni saranno di debole intensità, sparse nella giornata di sabato e locali domenica mattina, inizialmente a quote superiori ai 600-700 metri, con limite in progressivo abbassamento nel pomeriggio di sabato fino a un livello di 300 metri, localmente anche a quote più basse. Nelle zone montane saranno possibili accumuli locali attorno ai 30 cm. A partire dalla serata di sabato, la Protezione civile segnala il rischio di gelate diffuse.

LE PREVISIONI PER DOMANI Il servizio meteorologico dell'Aeronautica militare comunica le previsioni del tempo sull'Italia per la giornata di domani. Nord: parzialmente nuvoloso su Liguria e settori pianeggianti di Piemonte e Lombardia occidentale; molto nuvoloso sulle restanti regioni con precipitazioni sparse anche nevose a quote pianeggianti, in intensificazione nel corso del pomeriggio su Emilia-Romagna e settori meridionali di Veneto e Lombardia. Centro e Sardegna: nuvolosità irregolare sulla Sardegna con precipitazioni sparse anche temporalesche di forte intensità accompagnati da grandine, specie sui settori occidentali. Parzialmente nuvoloso sui settori costieri di Marche centro-meridionali ed Abruzzo per nubi in prevalenza medio-alte e stratificate; molto nuvoloso sulle restanti zone, con precipitazioni sparse più abbondanti su Toscana, Umbria e Lazio con possibili rovesci o temporali sulle aree costiere; nevicate intorno agli 800 metri con quota neve in calo in serata intorno ai 300-500 metri; dal pomeriggio tendenza a generale variabilità. Sud e Sicilia: nuvolosità irregolare sulla Campania, Basilicata tirrenica, Calabria e Sicilia settentrionale, con precipitazioni sparse in graduale intensificazione, e dalla tarda mattinata anche sotto forma di rovescio o temporale; parzialmente nuvoloso sulle restanti regioni per nubi in prevalenza medio-alte e stratificate. Temperature: in lieve aumento sulle regioni centro-settentrionali. Venti: ovunque dai quadranti occidentali: forti o molto forti da Nord-Ovest sulla Sardegna, forti Sud-occidentali sulle regioni tirreniche e sulla Sicilia, generalmente moderati sulle restanti regioni con locali rinforzi di Foehn sui settori alpini centro-occidentali; in serata venti molto forti nord-occidentali sulle regioni del basso Tirreno e contemporanea rotazione da Nord-Est sull'alto Adriatico. Mari: agitato o molto agitato il Mare di Sardegna; molto mossi o agitati il Canale di Sardegna e il Tirreno; mosso l'alto Adriatico; generalmente molto mossi i restanti mari; in serata ulteriore aumento del moto ondoso.


L'ANTICICLONE SIBERIANO Questo inverno potrebbe entrare negli annali, a causa di un flusso di aria fredda proveniente dalla zona polare, che non si presentava da molti anni. Trattasi di una massiccia quantita di aria fredda che ha già attraversato tutto il nord Europa, portando nevicate abbondanti in Gran Bretagna , Francia e Paesi Bassi. Adesso sta investendo l'Italia, dove ha fatto registrare neve in tutto il settentrione.



¸¸¸¸¸¸.·´¯)ganger(¯`·.¸¸¸¸¸¸
avatar
°°ganger°°
»T®usted«
»T®usted«

Popolarita' nel Forum : Grande Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 774
Punti : 35198
Reputazione : 23
Data d'iscrizione : 04.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Maltempo, freddo e temporali in Sicilia

Messaggio Da °°ganger°° il Dom 31 Gen 2010, 11:42


L'allerta della protezione civile fino ai primi giorni della prossima settimana. Temperature basse, venti forti e possibilità di nevicate anche al sud

Palermo. L’allerta maltempo è stata prolungata dal Dipartimento della Protezione civile. L’avviso emesso venerdì perdurerà fino ad inizio della prossima settimana. Le avverse condizioni metrologiche insistono su tutta l’Italia. L’aria artica continuerà a portare perturbazioni di carattere temporalesco e nevicate anche al sud e a quote basse. Responsabile dell’ondata di freddo è la vasta area depressionaria che ha il suo centro d’azione in Scandinavia. In Sicilia sono previsti temporali, intensi fenomeni con scariche elettriche e forti venti di maestrale. Da domani sull’Isola vi sarà un ulteriore diminuzione delle temperature, mentre nelle regioni settentrionali sono previste gelate. Allerta soprattutto per la Calabria che sarà interessata da nevicate anche a quota 300 mt. Dal Centro funzionale Multirischi dell’Arpacalco l’avviso, per chi dovrà transitare nelle aree colpite dalla neve, di montare le catene, di moderare la velocità e di mantenersi costantemente informati con i canali dedicati alla viabilità. I dettagli sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

GIORNALEDISICILIA



¸¸¸¸¸¸.·´¯)ganger(¯`·.¸¸¸¸¸¸
avatar
°°ganger°°
»T®usted«
»T®usted«

Popolarita' nel Forum : Grande Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 774
Punti : 35198
Reputazione : 23
Data d'iscrizione : 04.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum