Internet trema....

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Internet trema....

Messaggio Da Pietro il Dom 01 Apr 2012, 06:55

Hacker Anonymous minacciano di spegnerne il cuore

Allarme del Centro sicurezza informatica: rischio emerge da annunci sul Web. L'attacco è contro legge Usa sul copyright

Roma, 31 mar. (TMNews) - La rete internet "è a serio rischio di un attacco da parte di hacker, presumibilmente vicini ad Anonymous, che potrebbero tentare di spegnerne il 'cuore', con conseguenti devastanti a livello globale". È l'allarme lanciato da Andrea Rigoni, direttore generale del Gcsec (Global cyber security center), la fondazione internazionale istituita da Poste Italiane. Secondo Rigoni, il rischio di incursione informatica "emerge da alcuni annunci su vari siti: gli hacker hanno organizzato per oggi un attacco per spegnere internet e gli effetti dipenderanno principalmente da quanti attivisti aderiranno alla chiamata". L'attacco informatico, per il Gcsec, sarebbe stato organizzato "per protestare contro il Sopa, la manovra americana per la tutela del copyright, già oggetto nei mesi scorsi di forti polemiche e scontri sul Web". Ma questa volta "l'obiettivo dell'aggressione digitale sarebbe molto ambizioso: l'intera internet". Stando a quanto dichiarato nel post, gli hacker hanno l'intenzione di causare lo "spegnimento di internet" attaccando la sua spina dorsale, ossia il Domain name system. "Il Dns - ha spiegato Rigoni - è il sistema globale che ha il compito di tradurre i nomi di dominio nell'equivalente indirizzo Ip. Senza questo servizio sarebbe praticamente impossibile raggiungere un qualsiasi sito Web nel mondo e, di conseguenza, sarebbe impossibile usare la quasi totalità dei servizi internet". Per questo motivo il Dns "può essere considerato, a ragione, un elemento estremamente critico della rete globale". "Il cuore del Dns - ha aggiunto - è costituito da circa 200 server, detti root server, distribuiti per tutto il globo: l'attacco di Anonymous mira a inondare di richieste questi server, in modo da sovraccaricarli rendendoli quindi sordi a qualsiasi richiesta lecita derivante dagli utenti internet. La minaccia presentata nel piano di azione è reale e realizzabile. Questo significa che, se i root-server fossero pesantemente e continuativamente attaccati, internet comincerebbe, all'inizio lentamente e poi sempre più velocemente, a collassare non essendo possibile fare il refresh delle informazioni contenute nei cache-resolver". È evidente che "il successo di un simile attacco dipenderà ovviamente dalla quantità di traffico che gli attaccanti sarebbero in grado di scatenare contro i root-server. Essendo solo una questione di risorse disponibili, il successo di un simile attacco non può essere assolutamente escluso a priori. Molti esperti - ha concluso - sono scettici sulla possibilità di un tale attacco ma, come dimostrato dal Gcsec nei suoi studi, il Dns non ha sistemi condivisi di misurazione e controllo della sua sicurezza, e l'impatto di un simile tipo di attacco sui servizi critici della moderna società sarebbe potenzialmente devastante".
avatar
Pietro
»W7 ACCESS«
»W7 ACCESS«

Popolarita' nel Forum : Rispetto
Maschile
Numero di messaggi : 171
Età : 49
Località : Resuttano
Reputazione : 8
Data d'iscrizione : 05.05.08

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum